Get a site

Geo-storia amministrativa del Regno di Sicilia Citra (o Regno di Napoli)

Le regioni meridionali della Repubblica Italiana oggi

napoli_repu (580K)

La cartina mostra le regioni meridionali della Repubblica Italiana ai giorni nostri (2016).

Rispetto al 1927, la repubblica ha preso il posto del regno (1945). E' stata ricostituita la provincia di Caserta (1945) e sono state create le nuove province di Isernia (1970), Vibo Valentia e Crotone (1992), Barletta-Andria-Trani (2004). Le regioni hanno preso il posto delle province stesse come suddivisioni di primo livello dello stato centrale.

La provincia di Caserta ha acquistato da quella di Campobasso Capriati al Volturno, Ciorlano, Fontegreca, Gallo, Letino, Prata Sannita, Pratella; dalla provincia di Napoli Albanova, Arienzo S. Felice, Atella di Napoli, Aversa, Baia e Latina, Calvi Risorta, Caianello, Camigliano, Cancello ed Arnone, Capua, Carinola, Casalba, Caserta, Castel di Sasso, Castelmorrone, Castelvolturno, Cervino, Cesa, Conca della Campania, Fertilia, Formicola, Francolise, Friguano, Galluccio, Grazzanise, Liberi, Maddaloni, Marcianise, Marzano Appio, Mignano, Mondragone, Parete, Pietramelara, Pietravairano, Pignataro Maggiore, Pontelatone, Prenzano, Recale, Riardo, Roccadevandro, Roccamentina, Roccaromana, Rocchetta e Croce, S. Pietro in Fine, S. Maria a Vico, S. Maria Capua Vetere, S. Maria la Fossa, Sessa, Aurunca, Sparanise, Teano, Trentola, Tora e Picilli, Vairano Patenora, Valle di Maddaloni, Villa Literno, Villa Volturno; dalla provincia di Benevento Ailano, Alife, Alvignano, Caiazzo, Castel d'Alife, Castel Campagnano, Dragoni, Gioia Sannitica, Piano di Caiazzo, Piedimente d'Alife, Raviscanina, Ruviano, S. Gregorio, S. Potito Sannitico, S. Angelo d'Alife, Valle Agricola.

La provincia di Napoli ha inoltre ceduto a quella di Latina Ponza e Ventotene.

La provincia di Benevento ha acquistato da quella di Avellino nel 1978 S. Arcangelo Trimonte.

La provincia di Avellino ha inoltre ceduto a quella di Foggia nel 1929 Anzano degli irpino (od. Anzano di Puglia) e Monteleone di Puglia.

La provincia di Barletta-Andria-Trani ha acquistato da quella di Foggia Trinitapoli, Margherita di Savoia, S. Ferdinando di Puglia; dalla provincia di Bari Andria, Barletta, Bisceglie, Canosa di Puglia, Minervino Murge, Spinazzola, Trani.

La provincia di Potenza ha acquistato da quella di Matera nel 1944 Banzi, Genzano di Lucania e Palazzo S. Gervasio.

La provincia di Catanzaro ha ceduto a quella di Crotone Belvedere di Spinello, Caccuri, Carfizzi, Casabona, Castelsilano, Cerenzia, Cir˛, Cir˛ Marina, Cotronei, Crotone, Crucoli, Cutro, Isola di Capo Rizzuto, Melissa, Mesoraca, Pallagorio, Petilia Policastro, Rocca di Neto, Roccabernarda, S. Mauro Marchesato, S. Nicola dell'Alto, S. Severina, Savelli, Scandale, Strongoli, Umbriatico, Verzino; a quella di Vibo Valentia Acquaro, Arena, Briatico, Brognaturo, Capistrano, Cessaniti, DasÓ, Dinami, Drapia, Fabrizia, Filadelfia, Filandari, Filogaso, Francavilla Angitola, Francica, Gerocarne, Jonadi, Joppolo, Limbadi, Maierato, Mileto, Mongiana, Monterosso Calabro, Nardodipace, Nicotera, Parghelia, Pizzo, Pizzoni, Polia, Ricadi, Rombiolo, S. Calogero, S. Costantino Calabro, S. Gregorio d'Ippona, S. Nicola da Crissa, S. Onofrio, Serra S. Bruno, Simbario, Sorianello, Soriano Calabro, Spadola, Spilinga, Stefanaconi, Tropea, Vallelonga, Vazzano, Vibo Valentia, Zaccanopoli, Zambrone, Zungri.